Dal Trentino

TRECCHINA, LA “CITTA’ GIARDINO” DELLA BASILICATA

Fonte: (NoveColonneATG)

Potenza – Trecchina è la “città giardino” della provincia di Potenza, immersa tra boschi e monti lucani, a due passi dal Tirreno e arricchita dal suggestivo panorama sul golfo di Policastro che è possibile ammirare in località “Passo la Colla”. Secondo la leggenda, gli abitanti della greca Heraclea Trachinia, per sfuggire all’invasione delle città della Grecia da parte di Serse, raggiunsero e si insediarono nel territorio denominandolo, appunto, Trecchina (480 a.C.). Il fascino storico si rispecchia ancora oggi nel dedalo di vie del centro storico che s’inerpicano fino ai ruderi del cinquecentesco castello baronale di Trecchina, sul punto più alto del paese.

Tra le stradine, spiccano vari edifici di interesse storico e artistico, tra cui i palazzi in stile tardo liberty voluti dagli emigrati in Brasile, tra i quali si possono ammirare l’ex Palazzo Scarpitta e il Palazzo Mainone. Il punto più antico del paese ricorda il tipico centro storico medievale e sorge proprio intorno al Palazzo Baronale-Castello. Tra le architetture religiose, invece, vale la pena iniziare dalla Chiesa madre di San Michele Arcangelo, realizzata fra il 1840 e il 1878.

Fuori dal centro di Trecchina, sulla cima di Serra Pollino, svetta il santuario della Madonna del Soccorso (IX secolo), dal quale si gode di uno splendido panorama. Un panorama fatto di cime montuose che vanno dal monte Coccovello al monte Crivo, fino al monte Serra Pollino o Santa Maria e al monte Messina. Dominano anche i boschi di castagni, che rappresentano una straordinaria risorsa naturale del territorio trecchinese, celebrati dalla sagra della castagna a ottobre.

Straordinario è poi il paesaggio sulla splendida valle sottostante offerto dal cosiddetto “Giardino Belvedere”, tra fiume Noce, casolari e villaggi caratteristici. Per chi è interessato ad approfondire le radici culturali locali, come ad esempio un emigrato di ritorno nelle proprie terre per riscoprirne le bellezze, Trecchina offre gastronomia ed eventi tradizionali.

Nel primo caso, sono da provare il gustoso “pane di Trecchina”, i sughi fatti con prodotti genuini, i salumi, i formaggi e il vino locale. Particolarmente rinomati sono gli antichi dolci di pasta di noci, i gelati e i panzerotti al gusto di castagna. Per quanto riguarda gli appuntamenti annuali, vale la pena scoprire il pellegrinaggio della Madonna del Soccorso al Monte S. Maria (a maggio e settembre) e la festa della Madonna del Soccorso (7 e 8 settembre).

Non resta che lasciarsi conquistare dal paesaggio lucano, arricchito da una storia suggestiva, prelibatezze gastronomiche e tradizioni antiche.


COME ARRIVARE: Gli aeroporti di riferimento sono a Napoli e Lamezia Terme, mentre la stazione ferroviaria è a Praia a Mare (14 km). In automobile da Roma: prendere A24, seguire A1/E45, A30 e A2 in direzione di SS 585 a Lagonegro, prendere l’uscita verso Lagonegro Nord, continuare su SS 585, guidare in direzione di Strada Provinciale 3 Tirrena/SP 3 a Trecchina.
ALTRI LUOGHI DA VISITARE: Sulla costa lucana è imperdibile Maratea e l’imponente statua del Cristo Redentore. Nell’entroterra, invece, c’è tutto il Parco Nazionale del Pollino da esplorare.
https://www.basilicataturistica.it/territori/trecchina/

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.