Dal Trentino

TRENTINO ALTO-ADIGE: BOLZANO, LA PORTA D’INGRESSO DELL’ALTO-ADIGE

Fonte: (NoveColonneATG)

Bolzano – Bolzano, un borgo medievale incorniciato da maestose mura risalenti al Mille, si erge sul terreno di un antico vigneto, confiscato ai frati del comune tedesco di Tegernsee.

Questa città, che una volta contava sedici mulini, cento mestieri e un’infinità di cantine, è stata descritta come costruita sul vino. Accoccolata tra le vette del Catinaccio e delle Torri del Vajolet, Bolzano è il cuore pulsante della Provincia Autonoma dell’Alto Adige, un luogo dove le culture italiana, tedesca e ladina si fondono armoniosamente. Il centro storico è una testimonianza vivente del passato glorioso della città.

Le strade prendono il nome dalle antiche professioni, come via degli Argentieri e via dei Conciapelli, mentre la piazza del Grano racconta storie di mercanti e commerci. Ma è in piazza Walther che il passato prende vita. Circondata da negozi e bar con tavolini all’aperto, questa piazza accogliente è dominata dal magnifico Duomo, un gioiello di arte romanica e gotica che risale al XIII e XIV secolo. Bolzano vanta una ricchezza di musei e siti culturali.

Il Museo Civico ospita una delle collezioni storico-artistiche più significative dell’Alto Adige, mentre il Museo Archeologico custodisce il celebre Ötzi, la mummia dell’Età del Rame risalente a oltre 5.000 anni fa, trovata sulle cime del Similaun.

Il Museo di Scienze Naturali offre un viaggio affascinante attraverso la geologia e la flora della regione, mentre il Museion, inaugurato nel 2008, è un’icona dell’arte moderna e contemporanea, con una sede architettonica di grande impatto visivo. I luoghi di culto di Bolzano raccontano storie di fede e devozione che risalgono a secoli fa.

La Chiesa dei Domenicani, costruita nel XIII secolo e ricostruita dopo la Seconda Guerra Mondiale, è un esempio superbo di architettura gotica. Il suo chiostro trecentesco è adornato da affreschi antichi che trasportano i visitatori in un’epoca di grande splendore artistico.

La Chiesa dei Francescani, anch’essa di epoca gotica, ospita un altare ligneo che è un vero tesoro di arte e spiritualità. Mentre il centro storico di Bolzano offre un affascinante viaggio nel passato, i suoi quartieri circostanti aprono finestre sul presente e sul futuro della città.

Attraversando il ponte sulla Talvera, si raggiunge il quartiere di Gries, una volta rinomata stazione climatica con un’atmosfera di pace e serenità. Qui, l’Abbazia dei Benedettini di Muri-Gries, con la sua torre campanaria imponente, è una testimonianza della storia travagliata della regione. Ma Bolzano non è solo storia e cultura, è anche una città immersa nella bellezza naturale.

Con oltre 30 km di piste ciclabili, è il paradiso dei ciclisti e degli amanti della natura. Il paesaggio circostante offre possibilità illimitate per escursioni e passeggiate, mentre i suoi vigneti e i frutteti invitano a degustare i sapori autentici dell’Alto Adige.
COME ARRIVARE: Il modo più comodo per arrivare in centro a Bolzano è il treno: la stazione si trova a due minuti a piedi da piazza Walther. L’aeroporto di riferimento è quello di Bolzano-Dolomiti. In auto si consiglia l’uscita autostradale Bolzano Nord e il parcheggio “Bolzano Centro” in via Mayr Nusser (1200 posti) a cinque minuti a piedi da piazza Walther.


ALTRI LUOGHI DA VISITARE: Da Bolzano, con tre comode funivie, si può salire comodamente fino a 1.000-1.400 m di quota, raggiungendo Soprabolzano sul Renon, San Genesio sull’Altopiano del Salto e al Colle. Arrivati in cima, vi potrete godere la fresca aria di montagna e una fantastica vista sulle montagne dell’Alto Adige.
A questo link è possibile scaricare l’immagine:
https://www.9colonne.it/adon.pl?act=Attachment&id=14e48b77b916a2e72dd14744908380a1&key=original

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.